Alternaria radicina (IT) | Syngenta Nederland

You are here

Farmore Technology

Alternaria radicina

Introduzione​

È una malattia trasmessa dalle sementi di notevole rilevanza negli ortaggi ombrelliferi che danneggia carote, rape, sedano, sedano rapa e varie colture erbacee imparentate. La malattia può essere anche trasmessa dal terreno. N.B.: altre specie di Alternaria possono colpire anche le carote, in quanto l’incidenza di A. carotiincultae (con spore più grandi) nelle carote è anche stata registrata negli U.S.A. Nel sedano, A. petroselini è potenzialmente più virulenta di A. radicina.​

Distribuzione geografica

Il marciume nero è una malattia rilevante in tutte le parti del mondo in cui si coltivano carote, in particolare quando i raccolti vengono stoccati.​

Sintomi e diagnosi

I sintomi più importanti sono le lesioni nere alla base dei piccioli e sul colletto della carota. Può causare la moria fogliare e rendere incidentalmente la raccolta con una raccoglitrici per carote praticamente impossibile. Nello stoccaggio, le malattia causa il marciume nero secco che può diffondersi praticamente in tutta la superficie delle carote e alle carote sane. Sintomi simili sono visibili anche sul colletto, sul lato inferiore dei piccioli e sulle radici del sedano e del sedano rapa. La malattia causa il micelio bianco nelle piantine, che causa l’annerimento delle radici e dello stelo. Sulle foglie compaiono piccole macchie marroni con bordi clorotici. Queste macchie si diffondono e si fondono sino a quando le foglie non sono completamente nere. Gravi infezioni di colture da sementi possono causare il marciume ombrellifero che impedisce lo sviluppo del seme.​

Condizioni per lo sviluppo della malattia

Il seme infetto è la fonte più importante di infezione. La malattia si diffonde tramite le spore sulla superficie del seme e come micelio nel tegumento. Si trasmette anche tramite il terreno dove può sopravvivere nei residui di coltura o come microsclerozi o spore. Come con altre specie di Alternaria, periodi di bagnatura fogliare prolungati e le temperature elevate (>20°C) favoriscono l’infezione tramite spore aerodisperse. Le foglie più vecchie sono maggiormente vulnerabili. L’infezione sul lato inferiore dei piccioli può condurre all’infezione deIla carota. Nel campo, le carote mostrano segni di infezione limitata, ma possono essere gravemente colpite se stoccate in luoghi freddi. È importante ridurre al minimo il danno durante la raccolta e stoccare a temperature relativamente basse (0-1 °C) con umidità relativa.​

Impatto e importanza​

Questa malattia colpisce principalmente le carote stoccate. Le carote danneggiate sono invendibili. Si possono verificare delle perdite anche negli ortaggi ombrelliferi quali il sedano o le erbe, in particolare se i livelli del patogeno sono elevati sui semi. A. radicina può sopravvivere nel terreno per anni e l’uso di semi infettati può condurre a problemi ricorrenti con la rotazione delle colture. L’eliminazione di qualsiasi fonte di Alternaria spp. nelle sementi è estremamente importante se le carote sono coltivate per essere conservate dopo la raccolta.

Apron® XL