Botrytis aclada (IT) | Syngenta Nederland

You are here

Farmore Technology

Botrytis aclada

(Anamorph Fungi)​

[marciume del colletto nelle cipolle]​

Ciclo di vita

L’infezione primaria delle cipolle causata da Botrytis aclada può essere trasmessa da semente infetta o da fogliame infetto. Sugli ammassi di residui, il fungo può continuare a produrre nuove spore per lungo tempo, che possono infettare la nuova coltura in primavera. B. aclada può anche svernare, con la sclerotia che può sopravvivere nel terreno per due anni e quindi rilasciare le spore in primavera L’infezione può essere anche trasmessa da colture infettate adiacenti. I tubi germinali del conidia crescono inizialmente sulla superficie fogliare e quindi penetrano attraverso lo stoma. Inizialmente, nelle foglie giovani, sono infettate solo le cellule dell’epidermide e non sono visibili sintomi. Con la maturazione e la morte delle foglie, il fungo può svilupparsi n modo esteso e sporularsi. I fiori possono essere anch’essi infettati. In condizioni di umidità, una sporulazione estesa avviene e il fungo viene disperso da aria, insetti e coltivatori che camminano tra le colture. Nel fogliame, il fungo cresce verso il colletto della cipolla, da cui il bulbo viene infettato. Quando si cimano le cipolle, si disperdono spore che possono infettare le superfici appena tagliate. Le lesioni sui bulbi possono essere anch'esse infette. I sintomi si verificano dopo uno o due mesi di stoccaggio.​

Piante ospitanti

B. aclada si verifica più comunemente sulle cipolle e sugli cipollotti e a volte sulle altre piante nella famiglia delle Alliaceae quali aglio e porro.​

Sintomi

Il fungo forma un micelio marrone grigiastro sulle foglie morenti.  Sul bulbo si sviluppano aree infossate e micelio grigio-bruno​

Condizioni​

La sporulazione e la dispersione avvengono a temperature tra 5 e 25 °C, la temperatura ottimale è circa 15 °C con condizioni di umidità e bagnatura fogliare. La crescita del micelio avviene a temperature tra 5 e 30 °C, la temperatura ottimale è circa 20 °C. La crescita del micelio è ottimale a una umidità relativa superiore al 95% e diminuisce rapidamente a un’umidità relativa inferiore. Il valore limite applicato per l’infezione è 80% (Plentinger et al., 2004).​

Misure di coltivazione​

  • Le colture devono essere ruotate come minimo ogni quattro anni.
  • Gli ammassi di residui devono essere ben coperti o rimossi.
  • Evitare il danno fogliare.
  • Evitare una fonte di azoto troppo elevata durante la maturazione finale, in quanto migliora la crescita fungina e ritarda la moria.
  • Evitare di arare i residui di coltura infetti sotto un campo che verrà utilizzato per la coltivazione della cipolla.
  • Raccogliere in condizioni climatiche estremamente asciutte.
  • Accelerare l’essiccazione post-raccolta delle cipolle a 25-30 °C.
Apron® XL